E’ un tenore che possiede una delle voci più straordinarie dell’attuale panorama lirico internazionale. Formato al Conservatorio Musicale di Benevento, ha proseguito i suoi studi di canto con il maestro Franco Corelli prima e poi con il maestro Paride Venturi.
Nel 2000 ha debuttato con il ruolo di Pinkerton nella Madama Butterfly di Puccini al Teatro Bonci di Cesena, seguito con grande successo dal ruolo di Rodolfo nella Bohéme di Puccini in una produzione As.Li.Co. nei teatri “Fraschini” di Pavia, “Grande” di Brescia, “Sociale” di Como, “Donizetti” di Bergamo e “Ponchielli” di Cremona. “Il Rodolfo di Carlo Barricelli, con la sua voce prodigiosamente bella, ricca di colori, giustamente carica di drammaticità, suadente nella mezza voce, generosa nelle alte vette del registro acuto, ci ha pienamente appagati” (Giuliano Giulietti).

Nel 2001 ritorna nei teatri delle città lombarde nel ruolo di Pinkerton in Madama Butterfly di Puccini confermando il successo dell’anno precedente. Debutta nei teatri di Cremona, Brescia e Mantova nel ruolo di Oronte ne I Lombardi di Verdi sotto la direzione del M°. Severini.

Nelle stagioni del 2002 e del 2003 ottiene un grande successo per il suo debutto nel ruolo di Cavaradossi nella Tosca di Puccini al teatro Verdi di Carrara, al Teatro Romano di Fiesole ed al Teatro Nazionale di Thessaloniki in Grecia che ha portato la critica a definirlo “tenore che incarna a perfezione il ruolo dell’eroe romantico aiutato da una voce possente e carica di energia” (“La Nazione” C. Lorenzi). Interpreta poi il ruolo di Rodolfo ne La Bohéme di Puccini al Teatro Coccia di Novara ed al Teatro Filarmonico di Verona con la direzione del M°. Arena. Nel 2003 fa anche il suo debutto in Germania alla Deutsche Oper am Rhein di Dusseldorf e Duisburg nel ruolo di Pollione nella Norma di Bellini e Cavaradossi in Tosca sotto la Direzione del M°. Fiore, riscuotendo anche nel pubblico tedesco grandi consensi.
Nel settembre dello stesso anno al teatro Verdi di Padova interpreta Pinkerton nella Madama Butterfly prodotta dal Teatro la Fenice di Venezia.

Tra gli impegni principali delle stagioni 2004 e 2005 ci sono il ruolo di Ismaele nel Nabucco di Verdi al Teatro La Fenice di Venezia, Pinkerton nella Madama Butterfly prodotta dall’Arena di Verona con la regia del maestro Franco Zeffirelli, Cavaradossi in Tosca al Teatro Nazionale di Belgrado, Rodolfo ne La Boheme ed il Requiem di Giuseppe Verdi a Pistoia e Firenze.

Nel 2006 canta Cavaradossi in Tosca al Teatro San Carlo di Napoli e Pinkerton in Madama Butterfly diretta dal maestro Nicola Luisotti allo Staatsoper di Stoccarda in Geramania, dove vi ritorna ancora nel 2007.

Il 2007 lo vede protagonista di tre eventi molto importanti per la sua carriera: debutta il ruolo di De Grieux nella Manon Lescaut di Puccini al Teatro Lirico di Cagliari, confermando ancora una volta il binomio perfetto tra la sua voce e gli spartiti pucciniani; debutta al Festival Pucciniano di Torre del Lago (Lu), la manifestazione pucciniana per eccellenza, nella serata di apertura del festival con la Madama Butterfly interpretando il ruolo di Pinkerton; debutta all’ Opera House di Sydney Australia interpretando il ruolo di Luigi ne Il Tabarro di Puccini, con grande successo di pubblico e di critica, sotto la sapiente direzione del maestro Licata .

Nel 2008 debutta al Metropolitan Opera di New York (USA) con il ruolo di Rodolfo nella La Bohème di Puccini, coronando il sogno di ogni cantante d’opera. Mentre al Teatro Nazionale di Macao e al Festival estivo di Bregenz (Austria) interpreta ancora Cavaradossi in Tosca. Chiude il 2008 interpretando ancora una volta il ruolo di Rodolfo nella La Bohème alla Sydney Opera House di Sydney, produzione trasmessa in diretta televisiva dalla ABC Australiana.

Anche il 2009 viene caratterizzato da due debutti importanti la Cavalleria rusticana di Pietro Mascagni e i Pagliacci di Ruggero Leoncavallo al Teatro lirico di Cagliari. Debutto che lo ha messo a dura prova interpretando nella stessa sera i ruoli di Turiddu in Cavaleria e Canio ne i Pagliacci facendo ricordare, come evidenziato da alcuna stampa, il tempo dei grandi tenori….!!!! Anno che si conclude con due grandi opere Pucciniane la Tosca e La Bohème. La Tosca nei teatri italiani di Trento e di Rovigo, La Bohème nella Sydney Myer Music Bowl di Melbourne in una cornice assai insolita per un opera lirica. Una esperienza carica di grande emozione per gli artisti e il pubblico che è stato stimato intorno ai 20,000 spettatori. Ancora una volta il ruolo di Cavaradossi nella Tosca e di Rodolfo nella Bohème trovano nella voce di questo artista il giusto equilibrio di drammaticità e dolcezza.

Nel 2010 e 2011 alla Sidney Opera House Tosca e La fanciulla del west che reinterpreterà a Lecce e Brisbaine. Confermando la passione per Puccini interpreta con grande successo il Cavaliere De Griex nella Manon Lescaut alla Slovenja National Opera di Lubiana. Con la regia di Giancarlo Del Monaco debutta al Teatro Verdi di Trieste il ruolo di Paolo nella Francesca da Rimini di Riccardo Zandonai.

Il 2012 inizia con una emozionante esperienza, partecipa al concerto di Capodanno alla Sidney Opera House e inaugura la nuova stagione lirica di Opera Australia con Calaf in Turandot. Riprende questo ruolo all’Art Centre di Melbourne.
Torna in Giappone per Madama Butterfly riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico. Il ruolo di Pinkerton interpretato nei luoghi dove l’autore lo ha ambientato suscita sempre una grande emozione. Chiude 2012 con Manon Lescaut e Tosca di Giacomo Puccini alla Estonian National Opera di Tallinn.

Nel 2013 in occasione del bicentenario Verdiano debutta il ruolo di Manrico ne Il Trovatore e sotto la sapiente conduzione del M. Renato Palumbo, uno dei piu grandi direttori Verdiani, il ruolo di Radames nell’Aida alla Sidney Opera House di Sidney e all’Art Centre di Melbourne. Incide per l’Associazione “Amici di Verdi”di Busseto un disco di Arie da Camera Verdiane.
Con la Direzione del Maestro Fruhbeck de Burgos ha tenuto un concerto Verdiano alla Denmark Radio di Copenhagen.
I suoi impegni del 2014 e 2015 comprendono i ruoli di Cavaradossi in Tosca, Rodolfo in La Boheme presso il Teatro Nazionale di Tallinn in Estonia e galà operistici in Italia ed Europa. Tosca in Gyungnam Opera Company South Korea.

Per il 2016 ancora Tosca al Teatro Nazionale di Tallinn Estonia, due importanti debutti nei teatri Italiani La Principessa Sakuntala, Adriana Lecouvrer e Andrea Chenier. Il pubblico lo ha apprezzato anche in importanti concerti tenuti a Parigi, Boston USA, al Guggenheim Museum e all’ONU a New York per la Fondazione Arena di Verona, nei “Concerti per la vita e per la pace” in terra Santa Jerusalem and Bethlehem trasmessi in mondovisione, in numerosi concerti tenuti per il Teatro San Carlo di Napoli, nei concerti per le Celebrazioni del Columbus Day a New York, nei concerti a Lech in Austria per il Festival di Bregenz, e nella Maratona Pucciniana per la Fondazione Puccini a Tokio.

Tra i suoi riconoscimenti artistici, nel 1997 ha vinto il concorso internazionale di Montegiorgio (AP) per giovani cantanti d’opera e nel 1999 è finalista al concorso internazionale Franco Corelli ad Ancona.

2017 pieno di grandi novità, parallelamente alla carriera di cantante inizia una nuova avventura con OperaStudio.School assumendone la Presidenza.
OperaStudio.School è un’ Associazione Culturale no profit, che si occupa di assistere, consigliare e gestire managerialmente, talentuosi giovani cantanti lirici.
La collaborazione con altre realtà in campo dello spettacolo dal vivo, approda a diverse produzione di avveniristica concezione.
Tosca Reloaded, con orchestra virtuale e scene in 3D, è solo uno dei tanti progetti che insieme ad altri partners ha realizzato.